Volcanic Wines 2014: comunicare il mito

Pubblicato il 16 aprile 2014

Volcanic Wines 2014: comunicare il mito

Soave, Verona – Il vulcano rappresenta una chiave di lettura trasversale ed innovativa nella comunicazione del vino, in grado di essere compresa da tutti e non solo dagli addetti ai lavori.

Forza, potenza e mistero fanno di questo fenomeno naturale un mito che ha generato suggestione e stupore nei secoli. A raccontare il mito del vulcano quest’anno al Soave c’era anche Tom Perry,  alias “L’Uomo a piedi nudi” o “L’Uomo dei vulcani”,  l’atleta vicentino che ha scalato senza scarponi le più celebri montagne di tutti i continenti.

Perry, personaggio National Geographic 2008 e insignito del titolo Ambasciatore della Natura  dal Centro Parchi Internazionali, è famoso nel mondo per aver scalato, tra le altre, Etna, Vesuvio, Kilimangiaro e Fuji. All’incontro verrà presentato il suo videoprogetto “il Vulcano, l’Uomo e il Vino”.

Sono intervenuti:

Tom Perry – L’Uomo dei vulcani

Attilio Scienza  – Docente di viticoltura all’Università di Milano

Carlo Tessarolo – Giornalista de Il Giornale di Vicenza

Ha moderato l’incontro: 

Antonio Paolini, giornalista

Con l’occasione è stato presentato l’evento “Volcanic wines 2014 – Il Soave Origine, Stile, Valore” in programma dal 22 al 24 maggio nella zona del Soave oltre alle tappe italiane ed estere. Prosegue e si evolve quindi il Format di Vulcania, il forum internazionale di vini bianchi da suolo vulcanico in Collaborazione con i Consorzi Soave, Monti Lessini e Colli Euganei, Bianco di Pitigliano, Campi Flegrei, Vesuvio, Ischia ed Etna.

Read prev Read next